• Sarah Hu Castillo

Viaggiare in Italia: i suggerimenti di Jenni

Diversi sono i blogger cinesi professionisti o amatoriali che raccontano di viaggi in Italia. Credo che leggere ciò che scrivono del nostro Paese, sia un modo diretto e corrispondente alla realtà per capire come ci vedono veramente i cinesi. Pertanto, nei prossimi post farò una "rassegna stampa" degli articoli dedicati al tema "viaggio in Italia" comparsi sui blog cinesi.


Il primo articolo che presento è stato postato da Jenni sul suo blog nell'aprile 2010. Il post è indirizzato a una coppia di suoi amici che andranno in viaggio di nozze in Italia.


Jennie inizia dando delle indicazioni su come vestirsi in inverno (sciarpa, cappello e guanti meglio se "di colori sgargianti, che rendono meglio nelle foto") o in estate (occhiali da sole, cappello e crema protettiva perchè il "i raggi del sole di Roma sono famosi"... ). E soprattutto "scarpe comode, perchè in Italia si cammina molto...".


Poi una lista di nove cose da comprare o mangiare ASSOLUTAMENTE, tra cui borse Carpisa, Baci Perugina, caffè-spaghetti-risotto, caramelle al limone "perchè sono proprio buone, ma non compratele a Capri che costano una fortuna", pelletteria Bata, prodotti Gucci, maschere veneziane da "comprare a Venezia perchè la scelta è più ampia", e il tiramisù a Siena.


Da non perdere un giro sulla torre di Pisa con costo di 15 euro a biglietto. A Pompei 5 euro per una guida in cinese "ma non serve comprarla, in quanto non la userete". Istruzioni su come spedire le cartoline. Souvenir meglio acquistarli a "Piazza dei Miracoli perchè sono più economici", e poi tanto tanto gelato, specialmente alle mandorle.

Jenni’s blog: 義大利遊玩心得

1 次瀏覽0 則留言

最新文章

查看全部

Obiettivo: formare un nuovo tipo di turista cinese

I cinesi sono dei turisti con una minima capacità di spesa, di bassa levatura culturale, e tendenzialmente superficiali? Questa è una domanda che si pongono molti tour operator italiani indecisi se pu

Insegnare Lingua Italiana in Cina

Forse sei un neolaureato in lingua cinese e stai pensando di trasferirti in Cina per migliorare le tue competenze linguistiche, e magari lavorare part-time come docente di lingua italiana per pagarti