top of page
  • 作家相片Giancarlo Zecchino

Le carte da poker

Le "carte da poker" o "carte da gioco francesi" vengono distribuite in mazzi da 54 carte, comprensivi di 13 carte per ognuno dei 4 semi, ovvero "cuori", "quadri", "fiori" e "picche": "cuori" e "quadri" sono di colore rosso, mentre "fiori" e "picche" sono neri.

Si va dall’ "asso" fino al "re", passando per 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10 a cui seguono il "fante" (abbreviato con “J”), "regina" (abbreviato con “Q”) e "re" (abbreviato con “K”). A queste carte poi si aggiungono due carte “Jolly”, che a seconda del gioco in cui ci si cimenta possono venire utilizzati o scartati (nel poker, ad esempio, i "Jolly" si scartano).

Carte da poker: il valore

I valori delle carte da poker – nella maggior parte dei giochi – rispecchiano il valore nominale della singola carta, quindi il 2 vale due, il 7 vale sette e così via. Attenzione però alle figure (come fante, regina e re) che invece valgono dieci. Quanto all’asso, invece, va fatta attenzione al gioco in cui ci si cimenta, poichè può valere sia 1 che 11.


Le diciture in cinese, italiano, inglese e francese

♥️ 紅心 / cuori / hearts / coeur

♦️ 方塊 / quadri / diamonds / carreau

♣️ 梅花 / fiori / clubs / trefle

♠️ 黑桃 / picche / spades / pique

La storia delle carte da poker

Le prime testimonianze di carte da gioco risalgono al X secolo in Cina. Dopo secoli e secoli di modifiche e perfezionamenti le carte da poker sono come le conosciamo oggi. Tuttavia, nel tempo, molti Paesi hanno dato il proprio contributo al layout e al significato delle carte da gioco: le carte sono infatti il risultato dell’incrocio di numerose culture ludiche, come quelle di Gran Bretagna, Egitto, India, Italia e Francia , che le hanno via via importate, ripensate e ridisegnate.


I giochi con le carte da poker

  • Poker. In questo gioco si sfida l’avversario a scommettere su chi abbia il punteggio più alto.

  • Blackjack. La sfida è contro il banco per vedere chi riesce ad avvicinarsi maggiormente al numero 21 tramite i valori delle proprie carte.

  • Bridge. Gioco a coppie complesso ma avvincente: in più fasi si deve far capire al proprio compagno come effettuare il maggior numero di “prese”.

  • Burraco. Simile al gioco della Pinnacola, qui si devono scartare le proprie carte prima degli avversari, e per farlo bisogna passare attraverso una serie di combinazioni (tra cui, appunto, il Burraco, ovvero una sorta di scala da 7 carte).

  • Scala quaranta. Diffusissimo in Italia; i giocatori si sfidano a scartare le proprie carte mostrando sul tavolo combinazioni come scale o tris, mettendo però sul tavolo almeno un valore di quaranta punti per cominciare la fase di scarto.

  • Ramino. Simile a "Scala quaranta", nel Ramino si devono legare le proprie carte in combinazioni valide ai fini della chiusura.

Il materiale delle carte da poker

Le carte da poker possono essere costruite sia in cartoncino che in plastica, con quest’ultimo materiale estremamente preferito dai giocatori per la resistenza e la flessibilità che ne permette un comodo mescolamento. Inoltre le carte plastificate scivolano meglio sui tavoli, elemento importante per favorire la velocità di distribuzione.

33 次查看0 則留言

最新文章

查看全部

Comments


bottom of page